Yvonne Gomorra

DOVE

Nata a Zurigo nel 1969 inizia il suo percorso artistico studiando flauto traverso e
pianoforte presso la Scuola di Musica di Milano alla fine degli anni Ottanta, dopo
essersi diplomata con 56/60 all’Istituto Magistrale Europa Unita, si avvicina alla
danza orientale e nel 1990 è scelta da Irene Borg per entrare nel suo gruppo
professionale. In quegli anni partecipa al video musicale di Eugenio Bennato e Bo
Diddley: "Here comes Bo Diddley" e lavora intensamente come ballerina, prima
come parte della compagnia, poi come solista.
Nel 1992, dopo numerosi viaggi e una crescente passione, comincia ad
approfondire il mondo delle danze tradizionali e popolari della Grecia:
frequenta il Teatro di Dora Stratou ad Atene, collabora con Dimitris
Lianostathis, maestro e primo danzatore del teatro, insegna per la Comunità
Ellenica di Milano, pubblica insieme a Takis Kunelis cinque articoli sulle danze e
le musiche tradizionali della Grecia per la rivista specializzata FolkBullettin e
nel 2002 viene invitata in Francia al festival “Violon traditionnel” per
l’insegnamento delle danze greche collaborando con Takis Kunelis ed il virtuoso
violinista Kyriakos Gouventas.
Nel 2003 incontra il coreografo egiziano Ashraf Hassan. L’acquisizione dello
stile veloce e raffinato di Ashraf, la sua approvazione e la conseguente
collaborazione che ne nasce segna una svolta, e diventa, insieme al costante
aggiornamento al Cairo, una straordinaria occasione di arricchimento
professionale.
Nel 2007 comincia a studiare lo stile e la tecnica Reda, unica forma di danza
riconosciuta dallo Stato Egiziano come espressione della propria cultura e
tradizione, con lo stesso Mahmoud Reda al Cairo. Indimenticabili i momenti
passati nel suo studio, i suoi insegnamenti, e le lezioni con Farida Fahmi e
Faruk Mustafa. La formazione con il grande maestro continua fino al 2012 ed è
assolutamente un elemento stilistico fondamentale e irrinunciabile.
Nel marzo 2010 invita il M° Reda a Milano e produce: “Oriente Orientalismi –
Uno spettacolo per Mahmoud Reda”; nello stesso anno presenta a Ginevra per
il festival Balkanique, lo spettacolo “Cafè Aman” nato nel 2008 dalla
collaborazione con Takis Kunelis e i musicisti del Pergamos Project e messo in
scena al Teatro Guanella di Milano.
Nel Gennaio 2013 viene scritturata dal teatro No’hma di Teresa Pomodoro per
lo spettacolo “Marrakush – Marrakech Città Imperiale” con la musica dal vivo
dell’ensemble Allayali e l’attore Abderrahim Abdul El Hadiri.
Sharqiatfest è l’ultimo progetto sulle musiche e le danze del Mediterraneo
Orientale costruito in collaborazione con il polistrumentista Takis Kunelis. In
questi anni ci sono stati ospiti del calibro di Adel Shams El Din, Sameh Sidhom,
Kyriakos Gouventas, Haris Lambrakis e Vanghelis Paschalidis.

Come interprete ed insegnante ama il gioco di alternanze che la musica
orientale invita a ricercare combinando fluidità e movimento isolato, il
dinamismo dello stile Reda, il virtuosismo e la velocità della moderna danza
egiziana e la spontanea espressività imparata dalle danze tradizionali. Punto
fermo d’ispirazione rimane la tradizione egiziana con la sua musica e il suo
modo d’interpretarla nella danza.
L’attenzione verso il corpo sviluppata durante i molti anni d’insegnamento ha
aperto pian piano la strada a nuovi interessi e nuovi studi che hanno trovato
giusta collocazione nella formazione di Armonizzatore Muscolare secondo il
metodo Meziere-Bertelè.