Diana Lupascu

Insegna

DOVE

La sua passione per il movimento nasce molto presto, quando verso i sette anni si interessa alla ginnastica
artistica.
Continua con questa disciplina fino a quando incontra la danza , a cui si dedica dai sedici anni in poi.
Frequenta corsi amatoriali di danza classica e contemporanea , per poi intraprendere il percorso
accademico con Kataklò. In accademia approfondisce e sperimenta più discipline tra cui: danza classica,
contemporanea, danza aerea, teatro fisico ed acrobatica a terra. Si diploma nel giugno 2019, prende parte
a spettacoli ed eventi tra cui “La mia vita d’artista: storie di straordinaria e ordinaria dislessia” con Sabrina
Brazzo e Andrea Volpintesta andato in scena al Teatro Carcano e “Tutto l’amore che conta davvero”,
memorial per Pino Mango andato in scena alla Triennale di Milano.
Mentre continua a dedicarsi alla ricerca e allo studio del movimento, si interessa all’insegnamento. Trova
interessante nell’insegnare e nel mettere in pratica i propri studi e le proprie idee sul movimento e sulla
danza, un canale interessante di comunicazione e una possibilità di mettersi continuamente alla prova, non
solo dal punto di vista lavorativo ma anche umano, oltre alla soddisfazione di riuscire a far appassionare
altre persone a questa disciplina.